Follow by Email

venerdì 9 settembre 2011

Mi vuoi sposare? no aspetta mi squilla il cellulare...

Lo so, lo so, lo so, le amiche single mi staranno mandando a quel paese per quello che sto per scrivere, ma non importa oggi ho voglia di parlare di quella proposta. La  maggior parte di noi donne nasce con la consapevolezza che un giorno o l'altro arriveremo ad udire con le nostre orecchie la fatidica proposta, in tenera età giochiamo con bambole addobbandole per il grande giorno, prepariamo il bambolotto vestendolo di nostro gusto e con le manine li accompagnamo ad un altare costruito con rami e fiorellini colti nel prato... è tutto perfetto, dopo il matrimonio fantastico la nostra bambola bionda va a vivere in una mega villa e sembra che non esistano ne suocere, ne cognate/i, ne madri invadenti pronte a rovinare il fantastico idillio...OK BASTA FRENATE LA FANTASIA... la realtà non è così... ormai si arriva al matrimonio (se si arriva) sfatte, ingrassate, isteriche con futuri mariti che fanno spallucce su tutta l'organizzazione per poi arrivare al giorno del dunque fracassando le scatole su ogni cosa che noi abbiamo amabilmente preparato. non esistono amiche perfette che ti aiutano senza chiederti nulla, non esistano uomini perfetti che arrivano all'altare vestiti di nostro gusto, non esistono madri non invadenti così come non esistono suocere amabili a tal punto da andarci a vivere insieme (e su questo punto chiedo perdono alla mia di suocera che in realtà è una pasta di pane inondata da una manciata di zucchero a velo - si vede che mi voglio fare sposare dal figlio eh!-) non esiste niente di tutto quello che la televisione ci fa vedere... ormai dopo cotto e mangiato si fanno solo più programmi sui matrimoni, su spose isteriche ciccione che non trovano l'abito giusto (siamo in America, una dieta ipocalorica no eh?) oppure su soggetti strani additati come wedding planner che in un niente trasformano le bomboniere in cadeaux de mariage e il cartellone su dove c'è l'elenco degli invitati in fantomatici tableau de mariage..ecc ecc... ma io mi chiedo perchè non la smettono di descrivere un sogno che non esiste più?
Finalmente noi donne abbiamo trovato la consapevolezza dentro noi stesse, ci stimiamo, ci coccoliamo, ci amiamo..facciamo tutto da sole... davanti allo specchio ci rimiriamo dicendoci IO MI AMO e degli uomini cosa ce ne possiamo fare? si daccordo è carino essere accompagnate, ai matrimoni di altre sventurate barbie siamo in compagnia e non siamo costrette a stare vicine a soggetti etichettati come emarginati sociali (aliti mefitici, ascelle pezzate sono soliti biglietti da visita)... però dopo questo cosa ne abbiamo? noi ora stiamo vivendo la nostra rinascita...siamo donne e ci dobbiamo voler bene..a prescindere dall'essere accoppiate o meno.
dopo tutto questo fluido di coscenza però vi devo fare una confessione: io l'uomo giusto l'ho trovato, e ora forse forse la nostra vita prenderà una piega diversa... ma non ho mai smesso di amare una persona speciale, splendente, perfetta e imperfetta allo stesso tempo... e quella persona non è un uomo, è una donna, quella donna sono IO.
HAVE A NICE DAY!

1 commento:

ora ditemi cosa avete voi in testa...