Follow by Email

mercoledì 26 febbraio 2014

ANDIAMO ALL' IKEA OKEI?

Questa frase è tra le più odiate dagli uomini..se ipotizziamo una sorta di hit parade delle frasi più odiate dall'universo maschile sicuramente tra le prime cinque ci sarebbero:
- HO MALE ALLA TESTA
- STACCA QUELLA BESTIA DI XBOX CHE HAI ACCESO
- MI SVUOTI LA LAVASTOVIGLIE
- VIENE MIA MADRE A STARE DA NOI
- ANDIAMO ALL'IKEA

ecco queste appena elencate sono le fantastiche 5 da non dire mai e poi mai ad un uomo...soprattutto in determinati momenti della giornata, magari appena svegli o dopo appena i due goal presi dalla squadra avversaria... (dico così tanto per suggerire nuovi argomenti di discussione...)

ma torniamo a monte, alla domanda che tutti gli uomini di età compresa tra i 20 e i 50 anni si sentono fare prima o poi nella vita, poi se si è in quella fase dove si è prossimi ad una eventuale convivenza siete spacciati!!!

L' IKEA per molti uomini è una sorta di mecca dei legni di dubbia qualità, di lenzuola di cotone che al primo lavaggio diventeranno la metà, di padelle, padellini e padellone che si deformeranno dopo appena una passata di svelto e di solchi nel terreno scavati dalle palle che si trascineranno per tutta la fantastica giornata.

L'IKEA per molte donne è una sorta di mecca di mobili bellissimi, ultra resistenti e di facile montaggio, di milioni di stoffe con le quali sbizzarrirsi ad arredare, di pentole e pentoline di mestoli e mestolini e molto altro ancora. 
Per molte donne andare all'Ikea rappresenta una sorta di rito di iniziazione: ci vai nei primi anni di università alla ricerca di una scrivania più comoda e funzionale, ci vai quando prendi la tua prima casa da sola, ci vai quando entra a far parte della tua vita un uomo... ed è proprio da questo punto in poi che l'incantesimo si rompe...dopo la quarta volta che domanderete al vostro orsacchiottino se preferisce i sottobicchieri con i pallini o se preferisce il vassoio con i fenicotteri blu, dopo la sesta volta che vi stendete su un materasso per capire se preferite il lattice o a molle a portanza differenziata ... proprio in quei momenti l'incantesimo si rompe, e senza saperlo state già pianificando e firmando le carte per il vostro divorzio.

Noi donne forse non riusciremo mai a capire veramente fino in fondo il perchè di questa avversità nei confronti del magico mondo svedese, non riusciremo mai a comprendere il motivo per il quale i nostri uomini preferirebbero correre nudi in tangenziale all'ora di punta; NO noi non lo sapremo mai perchè noi siamo innocenti, noi ci emozioniamo nel trascorrere le domeniche in mezzo a quel profumo di abete, di biscottini alla cannella e di sciroppo all'agave. Noi siamo essere celestiali che amano fluttuare tra uno scaffale e l'altro cercando il sacro Grall ( o grill dato il posto).

Se solo avessimo i muscoli e la forza di un wrestler non ce ne faremmo niente degli uomini all'IKEA... ma come con tutte le fiabe che finiscono troppo in fretta... appena si esce fuori dall'idilliaco paese delle meraviglie ci si ritrova scaraventati nella triste realtà: E MO' CHI LI CARICA STI MOBILI????? la risposta è ovvia l'uomo dalle balle d'acciaio ( o balle di legno dopo aver girato per 24 ore in mezzo alle betulle!)

HAVE A NICE DAY! 


Nessun commento:

Posta un commento

ora ditemi cosa avete voi in testa...