Follow by Email

mercoledì 7 settembre 2011

I trentenni di oggi come i ventenni di ieri??

Presa dalle continue richieste di inviti a nozze, battesimi, feste di laurea e chi più ne ha più ne metta, ho trascurato troppo le mie sensazioni, e allora ..in questo momento, mentre molti di voi saranno alle prese con esami, inizi scuola e il classico dilemma di tutti gli studenti: - quale diario compro quest'anno - io sono qua che penso, rifletto e mi faccio salire un po' l'ansia..si perchè per me quest'anno non inizia proprio nulla a settembre...esami finiti, tesi di laurea terminata, saldi finiti..insomma non tengo nulla di concreto da fare e allora......e allora...posso finalmente sedermi e fare mente locale...la domanda è la classica, solita..ed è Che ne sarà di noi? o almeno cosa ne sarà di me? ora che dovrei sentirmi padrona di me stessa, ora che potrei tirare il fiato dagli affanni della vita..io sono qua a pormi mille problemi...la causa ovviamente è da ricercare nella società, nei contratti di lavoro sempre più penosi, nel vuoto cosmico che noi giovani siamo costretti a vivere giornalmente, ma forse, in fondo in fondo..la vera causa non saremo noi stessi? mi spiego...ora che la società fa sempre più pena, e che la voce dei giovani è considerata come il frinire delle cicale, ora che noi dovremmo prendere in mano il nostro destino noi cosa facciamo?? niente!!!!! rimaniamo inermi davanti alla televisione, fissiamo i giornali come delle amebe senza un minimo di riconoscimento verso chi la storia l'ha fatta, o almeno ha tentato di farla negli anni indietro..e poco importa se per imporsi si doveva andare contro le convizioni sociali, se bisognava praticare una filosofia di vita nuova estranea all'educazione...si faceva e basta perchè la storia siamo noi, noi e noi..gli artefici del nostro futuro e delle nostre possibilità..e invece di spaventarci se la letterina si fa il calciatore, se Lory del Santo ha un nuovo fidanzato, se Galiano sarà ancora il direttore artistico di dior ecc ecc..dovremmo iniziare a calarci dagli occhi quelle fette di prosciutto San Daniele ormai stantio e iniziare a produrre...iniziare a far uscire idee su idee e metterle in pratica...non è utopia...è solo la presa di coscienza di alcune giovani menti pensanti..insomma un po' come la mia...
con questo termino le mie elucubrazioni...vi abbracci e vi invito ad aprire la vostra mente...troverete un mondo nuovo...!!
PEACE AND LOVE!

Nessun commento:

Posta un commento

ora ditemi cosa avete voi in testa...